Rally Piancavallo, un primo maggio rombante


Mattinata di shake-down a Poffabro, nel pomeriggio la partenza da Maniago e la prova speciale “Icio Perissinot” che verrà ripetuta stasera alla luce dei fari

1 maggio 2021_Due giorni di gara senza pubblico, nel rispetto dell’emergenza sanitaria. Tocca farsene una ragione e rimandare ancora il ritorno sulle strade degli appassionati. Un vero peccato considerando qualità e numeri degli equipaggi iscritti al 34° Rally Piancavallo organizzato da Knife Racing sotto egida Aci Pordenone. Tre gare in una (rally internazionale, storico, nazionale) con griffe dell’International Rally Cup e Alpe Adria Cup, tourbillon di emozioni per protagonisti e addetti ai lavori. Si comincia con un primo maggio rombante dalle 8:30 di stamattina, quando andrà in scena lo shake-down a Poffabro, uno dei borghi più belli in Friuli, incastonato nella Val Colvera, comune di Frisanco. Poi alle 15:35 il via ufficiale da piazza Italia a Maniago, trasferimento in Val Cellina e primo assalto alla prova speciale “Barcis-Piancavallo” (start 16:14) dedicata a Maurizio “Icio” Perissinot che fu artefice del rally nel periodo 1980-2001. La carovana delle auto sfilerà quindi nel salotto di Polcenigo per un controllo orario (17:00 circa) e farà sosta riordino in piazza ad Aviano (17:19), rientrando quindi al parco assistenza in zona industriale a Maniago (18:59). Montate le fanalerie supplementari, tutti di nuovo sul lungolago di Barcis per ripetere in serata il crono fino a Piancavallo (start 20:23). Riordino e pernottamento delle auto in via Castello a Maniago. Domani ripartenza in ordine di classifica (immagine 2emmephotorace).